Sempre più persone utilizzano smartphone e iPad. Il contenuto che offri deve essere pensato anche per chi si collega con questi strumenti.

Che cos’è la content strategy?

Postato il: 21 dicembre 2011 | Autore: | Categoria: Content Strategy | Tags: , | 2 Commenti »

Content Strategy!Per content strategy si intende il processo di pianificazione relativo al contenuto di un sito web, che prevede in sintesi:

- un’analisi del contenuto esistente;
- la creazione di nuovo contenuto utile e usabile;
- la pubblicazione, la distribuzione e il mantenimento di tutto il contenuto nel tempo.

Si tratta di una disciplina relativamente nuova ma che, in realtà, da anni fa parte più o meno consapevolmente del processo di creazione di un sito internet.
Il contenuto web vive ovunque ma spesso non ci si rende davvero conto di quanto quest’affermazione sia vera; lo si considera uno sconosciuto, qualcosa da semplicemente “si deve produrre” e che una volta online non necessita di ulteriori interventi.

In un articolo apparso sul mensile .net, Kristina Halvorson sostiene che non tutti coloro che pubblicano su web necessitano di  un’attività di content strategy. Per piccole realtà aziendali un web writer in gamba può essere sufficiente a garantire una corretta gestione dei contenuti, mentre organizzazioni e aziende di maggiori dimensioni, caratterizzate da un elevato flusso di contenuti, dovrebbero invece preoccuparsi di attuare una corretta content strategy. Ma come?

Prima di procedere è necessario che l’azienda riceva risposte importanti a domande fondamentali. Quale contenuto creare, per chi crearlo e, sopratutto, perchè? Dove reperirlo e come strutturarlo? Chi ne sarà responsabile e chi deciderà cosa pubblicare o meno? A chi commissionare la creazione, a chi la revisione ed eventuali traduzioni? Come e quando pubblicare? Chi gestirà i contenuti una volta online e chi si occuperà degli aggiornamenti e dell’archiviazione?

Queste sono solo alcune tra le più importanti domande che possono determinare l’attività di content strategy di un’azienda, mettendo in contatto chi se ne occupa con le altre figure professionali coinvolte come, ad esempio, l’architetto di informazione, il content manager, il web writer, lo user experience designer, il SEO etc.

In conclusione, in molti casi la gestione del  contenuto necessita di una strategia iniziale e di una pianificazione che indichino la via e favoriscano la corretta organizzazione del ciclo vitale.


2 Comments on “Che cos’è la content strategy?”

  1. 1: Daniele ha scritto alle 19:54 del 22 dicembre 2011:

    Bisognerebbe insegnare la content strategy al 90% delle aziende italiane, che considerano i contenuti l’ultima cosa a cui pensare.

  2. 2: Valentina ha scritto alle 23:51 del 1 marzo 2013:

    Trovo che siano consigli molto utili anche per chi gestisce uno o più blog e interfaccia questi con più account esterni. Soprattutto nel caso di un blog collaborativo.


Lascia un commento